Privacy Policy

PROVE DI DIALOGO E “INVASIONI BARBARICHE”

La sera del 4 aprile presso la Sala Consigliare si è tenuto a Borgaro l’incontro pubblico con i cittadini sul tema “Sicurezza linea 69 e campi ROM”, organizzato dal Movimento 5 Stelle di Borgaro, presenti una rappresentanza dei Consiglieri del Comune di Torino e del Comune di Borgaro e comitati cittadini dell’area nord di Torino, il comitato locale e tanti cittadini borgaresi, di cui si ringrazia tutti per la partecipazione.

Vogliamo premettere, per chi si aspettava ieri sera che fossero trovate immediatamente le soluzioni a tutti i problemi, che se si vogliono trovare reali soluzioni e non promesse da campagna elettorale bisogna iniziare seriamente a occuparsi del problema, come si è iniziato a fare in questa serata cui seguiranno altri incontri. Il nostro obiettivo era di iniziare ad attivare un dibattito tra i cittadini e le istituzioni: per la prima volta un’amministrazione Comunale di Torino è venuta ad ascoltare i problemi dei cittadini in un confronto aperto. Il vero e unico protagonista doveva essere il cittadino. Le premesse fatte all’inizio della serata dal Consigliere M5S Cinzia Tortola, dalla vice Sindaco Federica Burdisso, e dal Consigliere capogruppo di Torino, Alberto Unia sono state invece clamorosamente disattese: i temi trattati nella serata sono rigorosamente apartitici e apolitici perché la salute e la sicurezza non hanno né bandiera né colore. Ciò nonostante alcuni “personaggi politici” hanno volutamente strumentalizzato l’incontro.
Ha iniziato l’ex senatore D.L., ed ex sindaco Vallone che ha sfoggiato lezioni di buon senso, omettendo o dimenticando, forse, che esiste una imponente normativa europea ratificata dall’Italia sul tema dei ROM, si è proseguito con un’esaltata arringa sull’indagine in corso delle cooperative di Torino del Consigliere regionale di Fratelli d’Italia/Alleanza Nazionale Maurizio Marrone cui si sono accodati gli interventi del gruppo Latella e simpatizzanti. Tutti interventi fuori luogo e fuori tema.
I campi ROM rappresentano casi emblematici della disattenzione degli amministratori pubblici che per decenni hanno rimandato il problema. I dati presenti in una recente relazione della Commissione Europea indicano che per il nuovo periodo finanziario 2014-2020, tramite il Fondo sociale europeo, saranno destinati agli investimenti in capitale umano, occupazione e inclusione sociale almeno 80 miliardi di euro. L’obiettivo è garantire risorse finanziarie adeguate per l’integrazione dei Rom, della cui gestione sono responsabili gli Stati membri.
L’amministrazione di Torino ha pubblicamente dichiarato che il problema dei campi ROM e nello specifico quello di Strada dell’Aeroporto è un punto importante nella loro agenda dei lavori, su cui hanno la massima allerta e la massima attenzione. Gli impegni che sono stati presi sono: 1) a breve sarà discusso in Giunta Comunale a Torino il problema della sicurezza linea 69 per trovare soluzioni di continuità poiché il contratto con i City Angels scadrà a giugno, il Consigliere Unia si è preso l’impegno personale di incontrare nuovamente i cittadini borgaresi; 2) è stata attivata, sempre a Torino, una commissione di lavori specifica sul tema ROM cui siamo stati calorosamente invitati a partecipare, cittadini e amministratori e cui si spera partecipi in modo attivo e costruttivo anche il Comitato di Borgaro “ Sicurezza Linea 69”; 3) si andrà poi a intervenire sulla bonifica della zona, istituendo anche dei possibili sistemi di videosorveglianza per monitorizzare il fenomeno dello scarico di materiale abusivo presso i campi; 4) si studierà la modalità per procedere allo sgombero del campo secondo le direttive dell’Unione recepite nel diritto nazionale, utilizzando le quote economiche assegnate dal fondo sociale europeo. Questi sono impegni precisi.
Resta aperta ancora un’ultima domanda.
Ma il Sindaco di Borgaro perché non è venuto? I temi trattati nella serata non meritavano la sua presenza?

6 marzo 2017 - Consiglieri M5S Cinzia Tortola e Alessandro Carozza

LA COSA - guarda la webTV del MoVimento 5 stelle

 

 

Passaparola

il comune di Borgaro

Informazioni su questo sito

Il MoVimento 5 Stelle è una libera associazione di cittadini. Non è un partito politico nè si intende che lo diventi in futuro. Non ideologie di sinistra o di destra, ma idee. Vuole realizzare un efficiente ed efficace scambio di opinioni e confronto democratico al di fuori di legami associativi e partitici e senza la mediazione di organismi direttivi o rappresentativi, riconoscendo alla totalità dei cittadini il ruolo di governo ed indirizzo normalmente attribuito a pochi.

Il sito rappresenta il contenitore locale creato grazie ad uno degli attivisti per facilitare la gestione delle informazioni, organizzare gli incontri e rendere pubbliche le attività del gruppo MoVimento 5 Stelle di Borgaro Torinese. I suoi contenuti sono generati da attivisti e simpatizzanti. All'interno del forum chiunque, previa registrazione, ha la possibilità di dire la sua e proporre temi che possono essere così discussi dagli utenti del sito.


Questo sito inoltre non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Privacy Policy